[youtube≠http://www.youtube.com/watch?v=gfrEfdobtzE]
Un lavoratore dello spettacolo si deve scontrare con difficoltà non indifferenti che riguardano da vicino la sua attività: ci sono poche tutele, iniziare una carriera in teatro o in ambito musicale è molto difficile, il livello di sfida è inesistente in un mondo che si sta inutilmente sindacalizzando. Quali sono le prospettive future? Come dovrebbero cambiare il mondo della formazione e quello dell’avviamento al lavoro in ambito culturale per permettere una vera rinascita dell’arte? Quali sono i punti che possiamo sfruttare in Italia?
David Riondino racconta dall’interno il mondo dello spettacolo offrendo un punto di vista interno sul lavoro e sulla fatica di fare arte.
Intervista realizzata per il portale cadoinpiedi.it in occasione del Festival della Letteratura di Mantova 2012, in collaborazione con Casaleggio Associati.

Annunci